Curiosità '20

Onice

Che cos’è l’ Onice?

L’onice è una varietà di calcedonio, famiglia dei quarzi e varietà dell’Agata . Si tratta di un cristallo nero scuro che spesso viene rifinito artificialmente, perché in natura presenterebbe altrimenti alcune striature bianche. E’ una pietra duale. Per lunghi periodi è stata considerata la pietra della sfortuna, nel corso dei secoli invece è stata rivalutata. Ecco perché si dice che in lei convivono le due forze opposte ma necessarie ed è più di ogni altra pietra capace di donare un forte equilibrio.

Come nasce?

La sua storia è molto antica ed è anche controversa. Già in tempi lontani infatti l’onice nera era conosciuta e utilizzata in diversi modi. Veniva chiamata “la pietra delle streghe” perché si credeva che avesse forti capacità magiche molto utili per le streghe o per chi praticasse l’arte della divinazione. Nel medioevo si utilizzava anche come protezione verso gli spiriti maligni che si credeva affliggessero la vita di molte persone. Veniva apprezzata durante le cerimonie e le sepolture come simbolo di protezione. Era un elemento importante nella realizzazione di armature, scudi e spade. Veniva infatti visto come un amuleto capace di proteggere il suo possessore in battaglia.

Una leggenda conosciuta afferma che l’intero universo si sia originato proprio da un piccolo frammento di onice nera, e che adesso questa pietra funga da “casa” per gli dei dormienti. A riguardo c’è da dire che è pure la prima pietra nominata nella Bibbia, viene descritta nella Genesi come elemento di creazione !

Secondo un altra leggenda mentre la dea Venere riposava sulle rive del fiume Indo, Cupido le tagliò la punta delle unghie con la sua freccia. I pezzi d’unghia della Dea caddero nel fiume e quando arrivarono sul fondo di trasformarono in onice. Questa bella pietra infatti porta il nome di onice, cioè Onyx, che significa “unghia” o “artiglio”.

Quali sono le sue proprietà?

Le sue proprietà sono apprezzate in cristalloterapia, soprattutto per il primo chakra. L’onice nera può essere considerata una pietra difensiva rispetto agli avvenimenti e le energie negative esterne. Questa capacità fa sì che si possa perseguire i propri obiettivi personali in modo tranquillo e senza interferenze.

Ha dei benefici?

L’ Onice ha diversi benefici per il corpo, per lo spirito, per la mente e per le emozioni.

  • È soprannominata la “pietra dell’udito” perché possiede la capacità di migliorare la percezione sonora e viene utilizzata nella cristalloterapia proprio per lenire gli effetti di molti disturbi uditivi. Oltre a questo l’onice nera aiuta a rinforzare il sistema immunitario nonché a reagire contro le infezioni che si possono presentare in molteplici parti del corpo. Regola i fluidi corporei e aiuta a espellere le sostanze di scarto migliorando invece l’assorbimento dei nutrienti importanti. Collegata al primo chakra, l’onice nera è considerata una pietra utile per rafforzare tutta la struttura fisica del corpo, in particolar modo le ossa, rafforza la vista, le unghie ed i capelli, cioè parti del corpo che risentono dei disagi psicologici e morali
  • Al livello spirituale ha capacità di proteggere da forze negative provenienti dall’esterno. Essendo la pietra legata al primo chakra, consente di facilitare il cammino personale alla ricerca del senso della vita e del proprio ruolo nell’universo e instaura un forte senso di sicurezza. Con l’onice nera vi è una maggiore connessione con le energie elettromagnetiche della Terra. Può essere usata per stimolare i sensi e aiuta a vedere alcuni frammenti delle proprie vite passate.
  • I benefici della mente invece fanno sì che si possa entrare facilmente in sintonia con altre persone pur mantenendo un alto grado di sicurezza e fiducia in se stessi, garantendo una mente sempre lucida e libera dai dubbi. Questa guadagnata chiarezza mentale è utile anche per comprendere sé stessi, per conoscersi e accrescere di conseguenza la propria autostima.
  • Anche dal punto di vista emozionale questa pietra propone alcuni effetti interessanti. In presenza di emozioni forti aiuta a ripristinare l’equilibrio, controllando soprattutto ansie e paure che sconvolgono mente e corpo. Riesce a creare un forte collegamento con la terra e l’ambiente che ci circonda, che unito alla lucidità mentale e assicura fermezza anche nelle situazioni più caotiche dal punto di vista emotivo.

Si dice che l’onice contiene i ricordi fisici di noi che la indossiamo e per questo non andrebbe indossata a lungo, proprio per evitare di tenere sempre con noi i nostri traumi. Contatti brevi invece si dice che aiutano a liberarsi del dolore, dei traumi e dei vecchi sentimenti che ancora feriscono.

Dato i suoi vari benefici, come si utilizza?

1. Per la meditazione è consigliato tenere nel palmo della mano un cristallo di onice nera perchè aiuta a visualizzare il percorso giusto verso il proprio obiettivo.

2. Per la protezione di se stessi e dell’ambiente che ci circonda sarebbe ideale posizionare una pietra in alcune stanze di casa, possibilmente un cristallo di dimensioni medio-grandi. Si usufruirà così dell’ effetto scudo che protegge da flussi di energia negativi, impedendone l’entrata.

3. Per usufruire degli effetti benefici che la pietra emana in relazione all’ apparato uditivo, è sufficiente poggiarla nei pressi dell’orecchio per diversi minuti, da ripetere giornalmente finché è presente il disturbo.

4. Per l effetto di equilibrio e tranquillità giornaliero basta indossare un gioiello in onice nera per trovare la pace nelle situazioni di tutti i giorni, evitando forti sbalzi di umore o confusione mentale. Inoltre possiede la capacità di assorbire tutte le negatività che ci circondano o che provengono da noi stessi.

Essendo un cristallo molto particolare, ha una manutenzione ?

Sia per pulirla, sia per purificarla, possiamo passare l’onice nera sotto l’acqua corrente oppure possiamo metterla a purificare a contatto con la terra, avendo però cura di avvolgerla in un tessuto in fibra naturale. Per caricarla invece è bene metterla all’ aria aperta di giorno, senza però che entri in contatto con il sole diretto.

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *